Le Mie Slide di Hotel Vincenti ora online

26 marzo 2018
by Andrea Carli

Ciao a tutti! Grazie per l’interesse nei miei servizi. Per chi se le fosse perse o per chi vorrebbe sfogliarle, pubblico le mie slide preparate per Hotel Vincenti, l’evento che si è tenuto a Senigallia il 15 Marzo 2018.  Il mio intervento all’evento era mirato a dare alcuni spunti a quelle strutture che volessero iniziare ad avvicinarsi al mondo del video marketing, consentendo loro di capire se, come e in quale condizioni il video marketing possa considerarsi un valido strumento per la promozione della struttura.
 
Indice
Chi sono
Perchè utilizzare video come strategia di marketing?
Il Video Marketing non è per tutti
Tipi di intrattenimento
Statistiche e benefici e sintesi
Alcuni scenari di utilizzo
Fai da te? E’ possibile

Chi sono:

Bè, se non mi conoscete ancora, mi occupo di produzioni video, fotografia 360 e fotografia per hotel, case vacanze, agriturismi, ristoranti etc. Dal 2011 sono tra i fotografi professionisti per Airbnb e dal 2013 realizzo virtual tour per Google Street View. Collaboro con operatori Sapr professionisti per realizzare riprese aeree su commissione.

Perchè utilizzare video come strategia di marketing?

Perchè in poche strutture stanno utilizzando video, ed è un canale poco utilizzato. Va da se che i primi che utilizzeranno in modo efficace i video per finalità di marketing e promozione sono coloro che otterranno poi i maggiori vantaggi: dire qualcosa con un video è molto più immediato e rimane molto più facilmente impresso rispetto a un contenuto testuale. Inoltre, l’utilizzo di video all’interno del sito web farà rimanere più tempo il visitatore a contatto con la struttura, fidelizzandosi maggiormente, creando un ottima prima impressione e aiutando anche al sito a galleggiare sui motori di ricerca ( per Google infatti il tempo di permanenza sul sito web di un utente è uno tra i fattori di ranking: se abbandona subito, significa che non ritiene interessante il contenuto, se invece rimane più tempo rispetto alla media del settore, significa che il sito contiene materiale interessante )

Il video marketing però non è per tutti!

Ho voluto dare molta importanza a questo aspetto perchè in generale oggi l’idea è che il video sia una carrellata di riprese della camera, della struttura, dello staff che sorride e del barista che fa lo Spritz. Niente di più sbagliato, e spiego perchè: realizzare video torna utile quando dobbiamo rafforzare la nostra presenza online, raccontando e mostrando caratteristiche uniche e differenzianti che possano far fare una prenotazione al vostro cliente target.
Va da se che se la struttura non ha un sito web efficace, ovvero che funziona bene, ben visibile da mobile, con un sistema di prenotazione online, delle foto recenti e attraenti della struttura, il video non può considerarsi una priorità, perchè l’efficacia del video verrebbe smorzata da una mancanza di presenza online curata. Se ad esempio col video riusciamo a invogliare un potenziale cliente a scoprire di più sulla nostra struttura, e poi il sito o è lento, o è confusionario, o non trova il materiale che sta cercando non riusciremo a trasformare l’interesse del potenziale cliente in prenotazione. Quindi semplificando: hai un sito web e foto recenti? Bene, il video potrebbe fare al caso tuo. Ma occorre chiedersi:
Chi è il nostro target?  Se mostriamo immagini di bambini e animazione, una coppia in cerca di una fuga d’amore potrebbe non apprezzare la nostra struttura, ma una famiglia in cerca di relax si!
Quali sono i nostri punti di forza su cui puntare? Nell’era dell’instant booking viene tutto semplificato, e spesso a parità di caratteristiche l’utente sceglie l’offerta più conveniente. E’ fondamentale mettere in chiaro risalto tutti i nostri punti di forza, cosi da rafforzare la convienienza della nostra offerta anche se non è la più bassa.
Con cosa potremo invogliare clienti a vedere il nostro video?  Supponendo che parliamo a un cliente in target, e mettiamo in evidenza tutti i nostri punti di forza, con cosa potremo invogliare a vedere altri nostri video e tenerlo il più possibile connesso alla nostra struttura  ( e non quindi a una concorrente ) ?

Tipi di intrattenimento

E qui si collega poi il quarto punto, ovvero la visione di video è intrattenimento: 80 anni di tv ci hanno insegnato che se una cosa ci interessa la guardiamo con piacere, e lo stesso è per i nostri video: dobbiamo essere in grado di realizzare piccoli video che per qualche minuto sono in grado di intrattenere il nostro pubblico. Per semplificare ho voluto dividere in tre tipologie l’intrattenimento derivante da video marketing per hotel: narrativo, educativo, e comico.
Narrativo significa raccontare qualcosa di utile, come ad esempio il meteo, curiosità, iniziative della città, escursioni da fare, principalmente rivolti all’esterno della nostra struttura.
Educativo invece significa farsi percepire come una struttura specializzata in una attività specifica. Ad esempio, se l’hotel ha una area spa, perchè non raccontare eventuali benefici dei trattamenti? Spesso scriverlo testualmente è lungo e poco invitante, ma raccontato in un video assume tutto un altro impatto. Lo stesso vale per cucina, corsi organizzati dalla struttura o quant’altro!
Queste due tipologie di video restituiranno risultati nel medio lungo periodo, perchè comunque riguardandoli a distanza di diverso tempo risulteranno ancora attuali e gradevoli da visitare. Il tipo di divertimento comico, come invece alcune strutture hanno sperimentato, oltre a non dirci nulla per quale motivo un turista dovrebbe fare una prenotazione, non fa ottenere più di un quarto d’ora di popolarità sui social e qualche like. Non che sia sbagliato a priori, ma occorre chiedersi se ne valga la pena. L’esempio più classico è il “mannequin challenge“, ovvero quel video che andava di moda l’anno scorso nel quale la telecamera girava per la struttura con tutti gli ospiti fermi immobili: carino si, ma a distanza di un anno nessuno andrebbe a rivedere quel video.  Il trucco quindi, secondo me, sta nel produrre video che non abbiano una scadenza temporale breve e che siano riutilizzabili a distanza di tempo, così da avere un ottimo ritorno dell’investimento.

Statistiche e benefici

Le statistiche infatti dimostrano proprio questo: quando è disponibile un tour video, si aumentano le possibilità di prenotazione, e i professionisti del settore marketing individuano video come contenuti con il miglior ritorno dell’investimento. Altri benefici infatti sono la possibilità di essere riutilizzati in vari contesti, come ad esempio fiere, mail, social, sito web, etc, ed essendo molto attrattivi e mostrando tutte le informazioni di cui il potenziale cliente ha bisogno. Inoltre, dando un maggior senso di fiducia e trasparenza, i video aiutano anche a disintermediare ed effettuare una prenotazione dal vostro sito risparmiando su commissioni delle OTA. Non solo: con un ottima impressione,  sarà anche meno probabile ricevere recensioni negative.

Alcuni scenari di utilizzo:

Nella seconda parte parlo di alcuni scenari di utilizzo, con una premessa: il marketing fa parte del nostro lavoro. Con questo voglio dire che è errato per una struttura appaltare la comunicazione e le strategie di marketing ad agenzie esterne in todo,  pensando di potersi così concentrare su altro. Chi meglio di voi conosce la struttura e i vostri clienti? E’ quindi importante lavorare con agenzie in grado di mettere alla vostra conoscenza gli ingredienti del mondo del web per costruire una ricetta personalizzata che sarà apprezzata dal vostro pubblico, non avendo paura di sperimentare strade che altre strutture non hanno ancora percorso. Come dicevo durante l’evento, fare ciò che fanno gli altri nella migliore delle ipotesi porterà ai risultati che ottengono tutti: ci si accontenta. Fare ciò che non fanno gli altri invece può rivelare sorprese interessanti ed essere considerati come esempi.
Alcuni spunti infatti sono sicuramente lo spot pubblicitario della struttura: evitare le camere, tanto salvo piccole differenze, nella media sono tutte uguali. Niente staff sorridente, tanto nessuna struttura metterà personale triste, ma parlare subito la lingua del vostro target. Che sia una mamma, o una ragazza di 25 anni, o un gruppo di ragazzi. Nello spot linkato, in realtà non abbiamo pensato e costruito da zero lo spot, ma semplicemente l’ho montato recuperando le immagini delle varie strutture fatte nel corso dell’ultimo anno di collaborazione. Semplice, no?
Un altro spunto interessante, che magari per chi non è del settore può risultare una novità,  è il remarketing . Avete presente quando andate su booking.com, o su amazon,  e per diversi giorni vi compare in continuazione la pubblicità di ciò che avete cercato? Ecco, questo è il remarketing, e nel video mostro come funziona utilizzando me come cavia: visito il sito di una struttura, lo abbandono, torno a scorrere la home di facebook e mi trovo il video della struttura che ho visto prima che mi mostra qualcosa. Non male, vero?
Il video in background, si tratta di voler raccontare in pochi secondi alcuni punti di forza della struttura, rendendo la home page più dinamica e interattiva e fornendo nell’immediato più informazioni possibili.
Il video WalkTrough invece permette di offrire in una manciata di secondi una visita di quella che sarà la camera che riceverà se effettua la prenotazione. Niente dubbi, niente sorprese, se prenoti, questa sarà la vostra camera. Perchè non dovresti prenotare? Questo tipo di video viene utilizzato molto nelle mail di richiesta offerta. Avere un video potrebbe essere una di quelle leve che potrebbero garantirvi una prenotazione.
La cover facebook è simile allo sfondo video del sito web: è una presentazione della struttura e spesso potrebbe essere anche lo stesso video.
Mini format: si tratta di realizzare una serie di video che vanno ad approfondire una tematica della vostra struttura nel quale siete ovviamente competenti: avete un ristorante che fa piatti interessanti? Raccontiamoli con un video, facciamo vedere che non siamo secondi a nessuno! Abbiamo una spa con un percorso benessere innovativo? Raccontiamo che effetti e benefici darà a chi si farà fare un trattamento! Abbiamo dei servizi per famiglie, come animazione, tata, etc? Raccontiamo come funziona!
Instagram: è un altro social, molto apprezzato da chi ama fare foto. Pubblicare belle immagini, o video in formato verticale 4:5 cattura subito l’attenzione perchè, quando saranno mostrati quando si scorre nell’applicazione, occupano una superficie quasi totale dello schermo rispetto a un video in formato 16:9 . E’ impossibile che non vengano notati!

Fai da te? E’ possibile

A questo punto, concludendo, per chi sta pensando di utilizzare maggiormente video in futuro ecco un suggerimento “fai da te”: i nostri smartphone hanno una qualità più che sufficiente da poter essere utilizzati sui social e mantenere viva la comunicazione con clienti e potenziali clienti: non c’è niente di più triste di una pagina di un hotel aggiornata ai mondiali di calcio vinti dall’Italia nel 2006, e in fondo quel che conta è il messaggio! Se volete provarci, vi suggerisco tre accessori per il vostro smartphone da non perdere, così da garantire un ottima esperienza visiva a chi vi guarderà: un treppiede, un microfono,  e uno stabilizzatore. E ricordate: siate brevi, fate cose semplici, pensate prima a cosa voler dire, e se potete coinvolgete personale e clienti.
Vi lascio i link :
Treppiede Smartphone: http://amzn.to/2G4TEsW
Microfono Smartphone: http://amzn.to/2pyobbD
Stabilizer Smartphone: http://amzn.to/2G1OgHa

Andrea, stiamo pensando di fare anche noi dei video. Quali sono i passi successivi?

Ottimo! Come prima cosa, pianificheremo un incontro conoscitivo con tutti i soggetti che potrebbero contribuire, dai responsabili dell’animazione a consulenti e partners esterni della struttura. Questo incontro ci serve per capire bene quello che ci aspettiamo di ottenere con questi video. Per me non è fondamentale proporvi video ad ogni costo, ma assicurarmi che, se opterete di farlo, otterrete dei risultati concreti! Possiamo inventarci un infinità di idee e di storie da raccontare, e questo passaggio è fondamentale per fare in modo che ognuno di noi dia il suo contributo e abbia un suo compito. Ad esempio nei video sopra la receptionist si assicurava delle liberatorie per l’uso delle immagini mentre i ragazzi dell’animazione spiegavano ai bimbi cosa dovevano fare. In questo modo io dovrò così occuparmi di trovare le migliori inquadrature e immagini cercando di delegare. Qualora fosse necessario, valuteremo l’utilizzo di comparse, operatori sapr, altri videomaker professionisti o collaboratori con compiti ben precisi per assicurarci che avremo tutte le immagini di cui abbiamo bisogno cercando di ottimizzare tempi e arrecando meno disturbo possibile alla struttura. Sono convinto che lavorando in sinergia con altri professionisti e lavorando di squadra otterremo gran bei risultati!

Grazie!

Andrea

Share

Leave a Comment