Virtual tour Google per locali, ristoranti, etc: a cosa serve e come realizzarlo al meglio

11 febbraio 2015
by Andrea Carli

Virtual Tour Google per locali e ristoranti: a cosa serve?

In questo articolo approfondisco il servizio Business View di Google per le attività legate al mondo della ristorazione.

 

virtual tour google virtual tour google virtual tour google virtual tour google 2015-02-26_21h19_52 (FILEminimizer) 2015-02-26_21h20_23 (FILEminimizer)

 

Nei ristoranti, o più in generale nei locali come bar, pub, bistrò, piadinerie, locali per aperitivi, ecc è diventato fondamentale con internet trasmettere l’atmosfera e l’identità del locale, per permettere così di valorizzare tutti i suoi punti di forza . Uno dei miei compiti nelle fotografie 360° che realizzo è quello di estrapolarli e mostrarli al mondo, creando così un qualcosa di unico, altamente personalizzato ed efficace già in fase di scatto. Ad esempio, dal ristorante Seta (guarda il tour), abbiamo realizzato qualcosa di unico al mondo raccontando il loro punto di forza, cioè la cucina casereccia,  immergendo lo spettatore in una camminata virtuale che immedesimi gli utenti in una reale esperienza pre-acquisto. Il tour è stato successivamente promosso su facebook e gli utenti hanno dimostrato un grande interesse verso questa iniziativa, condividendolo e facendolo girare:

 

Tra le altre, il titolare sapeva della possibilità di inserire gli interni del suo locale su Street View, ma quando gli ho spiegato la mia idea di raccontare la sua attività mostrando quindi loro stessi che preparano le loro specialità culinarie, ha subito accettato di fotografare l’attività, mostrandola tra le altre a un pubblico potenzialmente mondiale. Ma vediamo dove va a finire questo virtual tour:

 

2015-02-11_20h42_34

2015-02-11_20h42_49

Ricerche degli utenti su Google

Integrabile su siti web, facebook, materiali offline tramite codici qr, il virtual tour è integrato in tutto l’ecosistema Google, dalle ricerche vocali con Google Now a Google Street View e Google Earth passando per tutte le applicazioni che sfruttano la piattaforma Google.

Ricerche ristoranti

 

Il motore di ricerca propone loro una serie di risultati organici proponendo quelli che, in base a chi cerca, potrebbero essere quelli più indicati. Ricordo che l’obiettivo di Google in questo caso è quello di mostrare la migliore soluzione possibile per l’utente che sta cercando un ristorante, e NON di far vedere un ristorante piuttosto che un altro ( per quello c’è la pubblicità di Adwords Express ). Così, l’algoritmo di Google incrocia tutta una serie di dati e ne restituisce un elenco di risultati.  Il virtual tour fa parte di una di quelle cose che servono per migliorare proprio posizionamento, ma ce ne sono molti altri, come ad esempio l’anzianità della scheda, le recensioni, le fotografie, la presenza di un sito web, le persone che seguono gli aggiornamenti, la completezza e accuratezza delle informazioni, ecc. E’ importante non sottovalutare questi aspetti e muoversi per tempo, ottenendo così i migliori vantaggi.

 

Immagine222

” ristoranti con foto attraggono il 73 % in più degli utenti” fonte: Tripadvisor

Non si tratta solo quindi di fotografare gli interni con immagini 360° come quelle di Street View: il discorso è molto più ampio ed è legato a tutti quei aspetti del “dietro le quinte” che a primo impatto non ci si pensa: da alcune ricerche è emerso infatti che un utente con uno smartphone impiega meno di 5 minuti per scegliere un ristorante, e ci sono alte probabilità che,  andando su Google Maps, scarterà quelli che non hanno fotografie nella loro scheda aziendale di Google Mybusiness. In media un utente ne sceglie da 3 a 5 prediligendo quello che si presenta meglio o gli da maggiore fiducia. Secondo una ricerca interna di Tripadvisor, i ristoranti con foto belle attraggono il 73 % in più degli utenti. Avere quindi fotografie valide e d’impatto aiutano eccome nella decisione, e il virtual tour di Google, permettendo all’utente di interagire, fa aumentare il tempo con il quale un utente interagisce con la vostra attività e la fidelizzazione, potendo interagire liberamente. Concludendo, se l’utente rimane più tempo a interagire con la vostra attività le probabilità di scelta del vostro ristorante diventeranno davvero alte.

2014-11-07 11.23.02 (FILEminimizer)

tra uno con foto e uno senza, quale sceglierete a istinto ?

 

L’importanza della fotografia

A differenza di un negozio o uno showroom, dove l’attenzione ricade sui prodotti, per un ristorante (o un locale pubblico in generale) avere una bella immagine è l’unica cosa che conta. E’ per questo che quando ho fotografato il Mascalzone a Senigallia (guarda qui il tour) ho deciso di fotografarlo la mattina presto per sfruttare la rilassante luce naturale. In questo modo, lo spettatore si immerge in un locale già di suo molto bello e valorizzato con una luce morbida, percependo così un senso di relax e di pace.

2015-02-11_21h27_07 (FILEminimizer)

Quando ho fotografato Ristorante By Niko, il ristorante di proprietà dell Hotel Terrazza Marconi, ho deciso di mostrarlo invece al tramonto, sfruttando lo spazio esterno e facendo percepire al turista l’atmosfera di una cena all’aperto con vista della Rotonda al tramonto. Puoi vedere qui il tour.

2015-02-07_11h28_22 (FILEminimizer)

 

Con Alimentari Clementine abbiamo preparato tutto per presentare al meglio il locale, fotografandolo un po’ prima del tramonto (e quindi dell’aperitivo) per evitare di riprendere persone. Guarda qui il tour.

2015-02-11_21h40_37 (FILEminimizer)

Infine, con Ciro e Pio a Jesi abbiamo raccontato, oltre alla loro storica gelateria, anche quelle che sono le fasi produttive per fare il gelato (guarda il tour)

2015-02-11_21h46_27 (FILEminimizer)

Il virtual tour aiuta il posizionamento?

Si: il virtual tour è uno dei fattori che incide nel posizionamento delle ricerche, ma come ho spiegato sopra non è l’unico. Ho investito molto tempo nel cercare di comprendere come funziona l’algoritmo di Google, e il loro obiettivo è quello di offrire il miglior servizio possibile al cliente che usa Google per cercare un’attività. E’ naturale quindi che il solo tour virtuale non possa far schizzare in alto un’attività sin da subito. Infatti, in un articolo su Moz.com, hanno analizzato alcune attività e hanno notato un incremento nel posizionamento nel medio-lungo periodo. Trovi l’articolo qui. C’è da considerare che ci sono tanti e diversi fattori che incidono sul posizionamento e quindi è impossibile fare una analisi precisa sul prima e dopo. Il fattore che incide maggiormente è l’anzianità unita alle recensioni che lasciano gli utenti su Google (quindi è sbagliato pensare solo a tripadvisor, quelle su Google sono ritenute più veritiere). Tramite il Google Account di GooglePlus, l’algoritmo mostra inoltre prima le attività visitate da amici che hanno fatto fotografie o lasciato recensioni: un pò come avviene su facebook quando ci mostra nella home le foto dove si sono taggati i nostri contatti. Potendo fare piuttosto poco per l’anzianità e per le recensioni ( se non invitare i clienti a lasciarle) possiamo invece fare molto nel cercare di completare e inserire tutte le informazioni, categorie, foto, orari, e tutte quelle attività che completano la scheda. Nei miei servizi includo anche una miniguida all’uso di Google Mybusiness: se avete a disposizione uno smartphone Android o IOS, potete scaricare l’app Google MyBusiness e caricarci ad esempio le foto dei menù. Al fine del posizionamento, avere una scheda verificata, ottimizzata, con informazioni coerenti e il virtual tour annesso è già una buona base di partenza, meglio ancora se collegata a un sito web, e meglio ancora se poi non l’abbandoniamo nel tempo e ogni tanto ci postiamo qualcosa, creando così un seguito di persone che ci seguiranno su G+.

Continua evoluzione ma senza abbonamento

In USA, i titolari di ristoranti che hanno puntato molto su Google e Google Maps hanno avuto una piacevole sorpresa lo scorso mese: potranno infatti offrire la possibilità di prenotare il tavolo direttamente da Google Maps sullo smartphone, grazie al servizio di opentable.com .

BN-FK130_GoogMa_G_20141105164525

 

Non è da escludere che in un prossimo futuro possa arrivare anche da noi, assieme a menupages:

2015-02-11_22h38_49

Con Google Maps, menupages e opentables, l’esperienza pre-acquisto diventa totale e chi vuole può ridurre veramente al minimo il rischio di trovarsi in un locale inadatto alle sue esigenze. Infine, con l’introduzione di Google MyBusiness, ormai qualche mese fa, sono state introdotte le statistiche di visualizzazioni, click e richieste di indicazioni stradali. Queste quella di un noto ristorante nella zona, giudicate voi i numeri:

 

2015-02-11_22h34_29 2015-02-11_22h34_39 2015-02-11_22h35_03 2015-02-11_22h51_50

 

Insomma, una continua evoluzione senza alcun abbonamento: il tour si paga una volta sola in occasione del servizio fotografico, ed è rinnovabile quando lo si desidera.

Scegliere me come fornitore di servizi significa oltre, alla massima trasparenza, oltre alla qualità fotografica, oltre alla garanzia di 30 giorni, avere un partner per la vostra attività che vi terrà costantemente aggiornati sulle ultime novità. Inoltre, i miei vari collaboratori sono a vostra disposizione per chiarire o risolvere più nello specifico tematiche inerenti al web, siti internet e web marketing.

 

Novità 04/03/2015

Una novità di queste ore è che Google ha introdotto un nuovo strumento per la gestione delle foto all’interno della scheda aziendale Mybusiness. Comprendendo l’importanza che quest’ultime hanno per la promozione locale, le fotografie sono state suddivise in diverse categorie come “logo“, “foto degli interni“, “foto dell’esterno“, “foto di cibi e bevande“, “foto menu” , “foto del team” e “foto aggiuntive“.

In questo modo per un potenziale cliente è possibile vedere direttamente le fotografie correlate al menu e dei piatti senza dover scorrerle tutte. Il tutto è gestibile dall’applicazione mobile “Google Mybusiness” o dalla dashboard di Google+. Naturalmente, tutti i miei clienti del settore della ristorazione saranno aggiornati gratuitamente alla nuova modalità per essere tra le prime attività a trarre beneficio.

google mybusiness

Vuoi anche tu includere la tua attività su Google Street View,

con una strategia che porti clienti reali?

Richiedi una mia consulenza dedicata gratuita qui !

Share

Leave a Comment