Perchè tanti ristoranti investono (saggiamente) su Google Maps?

Questa estate ho targetizzato molti ristoranti della mia zona invitandoli ad ottimizzare la loro presenza nelle Google Maps. I risultati, che potete leggere oltre che in questo articolo, anche nelle recensioni che mi hanno lasciato, sono molto interessanti. Vediamoli assieme:

Quante persone effettuano ricerche su Google per ristoranti?

Per scoprirlo, mi sono affidato ad Adwords Express, la pubblicità di Google a livello locale. Il funzionamento è molto semplice: in base al budget e al volume di ricerca per la categoria scelta (hotel, ristorante, salone di bellezza, ecc ) , Google ti mette come prima soluzione come annuncio sponsorizzato. Durante la pianificazione, Adwords ci fa una stima di quante persone fanno ricerche per quella categoria nell’arco di un mese, e su Senigallia + 25 km abbiamo ben 33 mila persone di pubblico potenziale.

Senza titolo-1

Su questo pubblico potenziale, in quanti vedono una determinata attività? La risposta qui di seguito: ho preso alcune statistiche delle schede dei miei clienti, alcuni più grandi, e quindi con un volume di ricerca superiore, altri più piccoli, con volume di ricerca minore. La cosa interessante è che sono tutti comparsi diverse migliaia di volte nei risultati di ricerca Google, ottenendo centinaia di click per indicazioni stradali, click a sito web o telefonate. Not bad!statistiche google mybusiness

“Ma la gente sceglie il ristorante dalle recensioni su tripadvisor”

Sono in tanti a sostenere che le persone scelgono dove andare a cena su tripadvisor. Non c’è dubbio che il noto gufetto verde sia un servizio piuttosto popolare, ma c’è una grossa fetta di utenza che non usa tripadvisor e non gliene frega nulla di leggere recensioni scritte da persone che non si sa chi sono.  Trustpilot (clicca per vedere)  è un sito che testa l’affidabilità di siti e brand: inserendo tripadvisor.it, scoprirete che circa una persona su tre ritiene totalmente inaffidabile i contenuti:

2015-08-20_12h48_19

A questo va aggiunto il fatto che, quando si sceglie un ristorante, è un po’ poco intelligente basarsi su una classifica come quella di tripadvisor che mette insieme piadinerie, ristoranti di carne e di pesce che per loro natura sono completamente diversi sia in termini di clientela che di prodotti, occasioni e servizi offerti. A questo va aggiunto poi che molte persone amano cercare e scoprire nuovi locali senza pregiudizi.

Farsi trovare, e farsi preferire

Le recensioni in generale ( quindi anche quelle su Google e Facebook ) sono molto importanti, ma non sono l’unico strumento che conta. Nei miei servizi cerco sempre di valorizzare a pieno tutti i punti di forza del ristorante facilitando il lavoro dell’algoritmo di Google quando, per una query di ricerca, propone un’attività piuttosto che un’altra. Ecco qualche esempio:

2015-08-20_12h54_41-0008

Le persone che cercano su Google, trovano un’attività in 3 modi:

  • Ricerca diretta : ad esempio cercando ” mascalzone senigallia “
  • Ricerca per categoria : ad esempio cercando ” ristorante con discoteca senigallia “
  • Esplorazione delle mappe o inconscia ( stava cercando altro e trova la vostra attività )

A differenza di Facebook, Google per sua natura si basa sulle ricerche e molti utenti non conoscono ancora la vostra attività. Nei miei servizi, questa ottimizzazione della Local Search è fondamentale per raggiungere coloro che cercano non una attività per nome ma una attività per categoria:

2015-08-20_12h54_00-0007 2015-08-20_12h57_23-0009

acquapazza senigallia

Naturalmente non è sempre possibile mettere in prima pagina una attività per una determinata query, ci sono decine di fattori che incidono nell’algoritmo di Google,  in alcuni casi occorre più tempo, in altri occorre lavorare sul sito web, ma comunque quello che occorre sapere è che avere il Virtual Tour Google senza avere una scheda perfettamente ottimizzata e valorizzata è piuttosto inutile: significa non mostrare la vostra attività a chi non vi conosce ancora. Anche se all’apparenza è tutto chiaro e semplice, per una corretta strategia di Local Search ci sono tanti aspetti da dover conoscere per ottenere il massimo rendimento : si passa dal conoscere il comportamento degli utenti in relazione alla vostra attività alla struttura del sito web a come scrivere determinate informazioni in modo coerente e consistente.

Presentarsi al meglio

Una volta che un ristorante riesce a essere ben visibile, occorre essere in grado di presentarsi al meglio valorizzando tutti i punti di forza, utilizzando le immagini panoramiche per raccontare un’attività. E cosi….

2015-08-20_16h54_26

da Sailors Club cenate in tranquillità con i piedi sulla sabbia mentre i bambini giocano ( clicca nella foto per vedere il tour ) 

2015-08-20_16h55_08

al Ristorante Seta potete esplorare l’esperienza di una cena casereccia a base di carne con il cuoco a vista che cucina per voi ( clicca nella foto per vedere il tour )  2015-08-20_16h55_24

all’acquapazza potete esplorare l’allestimento matrimoniale della sala interna e esplorare tutta la struttura ( clicca nella foto per vedere il tour )  2015-08-20_16h55_39

al raggiazzurro cenate sul lungomare guardando il mare  ( clicca nella foto per vedere il tour ) 

2015-08-20_16h57_01

al Mascalzone l’ho fotografato al mattino presto per evitare di riprendere troppe persone e concentrando l’attenzione sulla bellezza del locale ( clicca nella foto per vedere il tour ) 

Conclusioni

Avere una presenza ben curata, valorizzando tutti i punti di forza anche con immagini ad alta definizione di piatti di ristorante e staff,  aiutano l’attività a farsi preferire rispetto ad altre attività concorrenti. Se funziona davvero? Chiedetelo ai miei clienti, oppure leggete le recensioni sulla mia pagina facebook o qui sotto:

“Complimenti per la competenza, disponibilità, professionalità!! La collaborazione che abbiamo avuto per Google view interni è stata molto proficua! Grazie Andrea”

Sandro Frulla, Ristorante Raggiazzurro, Senigallia

“Sono molto soddisfatta del lavoro fatto per me e ti ringrazio dei tuoi sapienti consigli!! Molto professionale ed onesto… Avanti tutta, sei in gamba!!!”

Simona Pomoni, America Graffiti Diner Restaurant, Senigallia

“Andrea sei un grande!!!grazie per l’ottimo lavoro svolto nella mia attività …e’ stato apprezzato da molti miei clienti!!”

Emanuela Morbidelli, Ristorante El Gatt, Marotta

Professionale, disponibile e simpatico…gran persona e gran servizio, grazie mille!”

Thomas Piersanti, titolare, Lo Zodiaco 2.0, Torrette di Fano

“grazie Andrea per la tua disponibilità e professionalità ottimo investimento!!!!”

Davide Spadacini, Titolare, Bar Davide, Marotta

“Ho conosciuto Andrea e posso soltanto dire un ottima persona di grande disponibilità nel suo lavoro e programma innovativo”

Marco Dellavedova, Titolare LOL Food&drink connection

“…professionalità e disponibilità eccellenti per Andrea…. davvero bravo fotografo e brava persona”

Matteo Mandolini, titolare, Ristorante Stop & Go

“Ottimo professionista cordiale e molto disponibile. Ci ha fatto un bel lavoro su Google”

Stefano Gaggia,  titolare, Ristorantino da Santin

vuoi leggerne altre? clicca qui

Iscriviti nel mio gruppo dedicato alla Local Search su Facebook: https://www.facebook.com/groups/andreacarli/

Dubbi? Domande? Lasciami i tuoi dati per essere ricontattato senza impegno:

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua azienda (richiesto)

    Telefono (richiesto)

    Quando preferiresti essere ricontattato? (richiesto)

     

     

    Scopri i risultati di chi ha fatto il virtual tour ( e che sono primi nelle ricerche! )

    Scopri i risultati di chi ha fatto il virtual tour ( e che sono primi nelle ricerche! )

     

    Essere primi su Google? Non è impossibile!

    Scopri come il virtual tour

    (e non solo) ha aiutato  queste attività:

    Guardando come sono posizionati nelle ricerche Google  i primi ad aver creduto in questo prodotto,  ho pensato di condividerne gli ottimi risultati raggiunti. A distanza di pochi mesi, le attività che hanno fatto il tour sono PRIME nelle ricerche locali per parole chiave legate alla loro categoria. Scopriamo come:

    Premessa

    Per avere dati reali, ho disconnesso Chrome dal mio account Google, in modo da avere un giudizio effettivo e non influenzato dalle mie ricerche passate. Quindi, a seconda delle vostre ricerche e della posizione che prende Google nel momento in cui le fate, potreste avere dei risultati lievemente diversi. Ci sono intanto da precisare due cose:

    1. in tutti i servizi effettuati da me,  è sempre inclusa una ottimizzazione e un posizionamento della scheda aziendale al fine di farla posizionare al meglio nei risultati organici; non basta avere il virtual tour quindi per andare a pieno regime. Proprio perchè organico, questo posizionamento NON è immediato e richiede a seconda della categoria del tempo prima di dare dei risultati. Se avete un hotel o un ristorante, sebbene questo servizio aiuti notevolmente, non è garantito che si diventa primi nelle ricerche, perchè ci sono tanti e diversi fattori  che influenzano la ricerca organica, oltre che tanti competitors. Se volete essere in assoluto i primi e nell’immediato, dovete per forza fare campagne a pagamento Adwords e sperare che il vostro concorrente abbia messo un budget più basso del vostro.

    2. questa operazione, dovrebbe (deve) essere fatta anche sul vostro sito web, e viene definita in gergo tecnico SEO, search-engine-optimization. Lasciate perdere chi vi chiama telefonicamente proponendovi pacchetti tutto-incluso, son soldi buttati via, perchè ogni sito ha una situazione e una struttura a sè e quindi un pacchetto uguale per tutti semplicemente non serve a nulla ( E, se volete, posso consigliarvi persone che si occupano di queste cose e che sono in gamba )

    PS: Seo, posizionamento, parole chiave, sono termini che se sei un imprenditore dovresti conoscere, se non altro per monitorare il lavoro svolto da chi paghi. 

    Scenario 1: ricerca su Google.it ” parrucchiere Senigallia ” – clicca qui per vedere

    Andrea Curzi è stato tra il primo salone a Senigallia ad avere il virtual tour, realizzato a febbraio 2014.

    Screenshot 2014-11-08 10.57.34

     

    Scenario 2: ricerca su Google.it ” piadineria Senigallia ” – clicca qui per vedere

    Tour realizzato a Gennaio 2014,  qui per le visualizzazioni

     

    Screenshot 2014-11-08 10.58.09

     

    Scenario 3: ricerca su Google.it ” materassi senigallia ” – clicca qui per vedere

    Tour effettuato a luglio 2014.

    Screenshot 2014-11-08 10.56.29

     

    Ho altri esempi, ma penso che questi siano già sufficienti a dimostrare che questo è l’unico servizio che paghi una volta sola, ma che migliora col tempo! Sentiti libero di contattarmi se hai bisogno di una mano per la tua attività,  ti rispondo volentieri in poche ore:

      Il tuo nome (richiesto)

      La tua azienda (richiesto)

      Telefono (richiesto)

      Quando preferiresti essere ricontattato? (richiesto)

      virtual tour Google per hotel: a cosa serve



      virtual tour Google per hotel: a cosa serve

      Dopo la pubblicazione del tour di Terrazza Marconi, in questo articolo spiego di cosa si tratta e perchè dovresti prendere in considerazione questo servizio per la tua struttura ricettiva.

      Non hai un hotel? Vai qui

      Premessa:

      Innanzitutto, la foto panoramica è un prodotto non certo nuovo, dagli anni 2000 gli hotel più all’avanguardia hanno realizzato il proprio virtual tour che mostra virtualmente parte della struttura, ma, diciamolo, non era certamente una soluzione pratica ed efficace : per visualizzarlo infatti, quasi sempre occorreva installare javascript, o quicktime, o plugin, poi su alcuni browser non funzionano, e da mobile ce lo scordiamo di vederlo. Tutto sommato però era un prodotto di elite, perchè costava parecchio e rafforzava il brand mostrandolo attento a promuoversi con nuove tecniche. Era quindi un pò come andare in giro in una Lamborghini: è scomoda, consuma un botto, ma .. “abbiamo fatto per primi il virtual tour”, vuoi mettere?! ( E per fortuna non c’era il web analytics all’interno ) .Poi, nel 2012 in Italia arriva Google Business Photos, che semplifica questo servizio, trasformando le foto panoramiche degli hotels in un estensione di Street e rendendolo accessibile a chiunque. Successivamente, da Agosto 2014, Google rivoluziona la modalità di scatto dei tour virtuali per hotels introducendo un nuovo tipo di esplorazione, detta ad aree. Il principio alla base di questa nuova modalità è che oggi l’utente che cerca un alloggio dedica pochissimi secondi per attività, fino a trovare quella che rispecchia più le sue esigenze. Ed ecco che Google Hotel Finder, l’alternativa a booking.com, in questa nuova modalità gioca un ruolo chiave.  Nella vecchia modalità di esplorazione, l’utente si muove soltanto andando avanti con le freccette e doveva andare a indovinare se le stanze stavano nella freccia a destra o quella a sinistra, oppure perdere vari minuti per esplorare tutto l’hotel per rendersi conto di cosa dispone.

      Con questa nuova modalità in pochi secondi si esplora tutto l’hotel! Ecco come:

      Modalità di navigazione:

      Ci sono innanzitutto due scenari principali di navigazione : 

      • la prima è lo scenario in cui l’utente ha trovato un hotel a cui è interessato in un sito esterno a Google, come Expedia, Trivago, Booking, Hotels.com, ecc, ma vuol farsi una ricerca per capire meglio la posizione sulla mappa in Google Maps o avere più informazioni. Ecco che quindi il visitatore inserirà il nome dell’hotel nella query di Google e avrà questo scenario:
      Come compare un hotel in Google.it
      Come compare un hotel per chi cerca in Google.it
      In basso,le aree dell'hotel, per una rapida e completa consultazione
      In basso,le aree dell’hotel, per una rapida e completa consultazione.
      • la seconda è lo scenario in cui un utente sceglie una struttura direttamente da Google Hotel finder, e lo scenario che si avrà davanti sarà il seguente:
      Un utente interessato inserisce una data e sceglie la struttura. La freccia evidenziata simboleggia la possibilità di esplorarne gli interni.
      Un utente interessato inserisce una data e sceglie la struttura.
      La freccia evidenziata simboleggia la possibilità di esplorarne gli interni.

      A questo punto, l’utente sceglie una struttura, e avrà davanti a se questo scenario:

      Google Hotel Finder2
      Pagina dell’hotel in Google Hotel Finder, con “guarda dentro”

      Cliccando su “Guarda dentro”, si esploreranno tutte le varie aree hotel, cliccando nelle freccie selezionate, come sotto:

      Google Hotel Finder4

      Google Hotel Finder5

      Google Hotel Finder3

        Vantaggi:

      Il vantaggio principale, oltre a garantire un ottima prima impressione, è che essendo basato sui server e sulle API di Google Maps,  è estremamente modulare e personalizzabile: con i dovuti strumenti di webmarketing, si possono realizzare delle applicazioni molto interessanti e prestigiose, come ha fatto la Royal Caribbean usando un sito dedicato per la promozione in modo innovativo della sua nave da crociera e il virtual tour per stupire i suoi potenziali clienti. Inoltre, è integrato nelle ricerche che fanno gli utenti. Sono gli utenti che, trovando la tua struttura, rimarranno piacevolmente impressionati dalla possibilità di esplorare l’interno, e inconsapevolmente gli fai risparmiare tempo, trovando tutte le informazioni visive che necessitano in pochi secondi , Inoltre, differenzia dai competitors, massimizza la presenza della tua attività sul web e ti semplificherà moltissimo il tasso di conversione. Potrei parlare del senso di fiducia che genera, prestigio e rafforzamento del brand, e di tanto altro ancora.

      Statistiche:

      Dai sondaggi effettuati da compagnie americane che lavorano nel settore turistico (come Property week, Best Western, Ice Portal, Realtor,  Hotel-seekers.com, eMarketer, HeBS,Google ThinkInsights ) è emerso che:

      • Le strutture che hanno un virtual tour sono viste fino al 40% in più rispetto a quelle che hanno solo tradizionali fotografie (fonte: Pew Internet Life Study);
      • Il 75% degli intervistati,potenziali clienti, hanno confermato che preferiscono visualizzare tramite virtual tour un attività piuttosto che una fotografia normale;
      • L’80% degli intervistati hanno dichiarato che contenuti multimediali sono molto importanti prima di decidere di acquistare un prodotto o servizio;
      • Best Western ha dichiarato di aver avuto fino al 48% in più di prenotazioni dopo aver realizzato il virtual tour di ogni sua struttura;
      • Ci sono casi in cui alcune strutture ricettive hanno aumentato fino all’85% le prenotazioni a seguito della realizzazione di un virtual tour;
      • I siti di hotel che hanno un virtual tour integrato, intrattengono fino a 3 volte i visitatori. Rimanendo di più all’interno del sito, aumenta il tasso di conversione.
      • I viaggiatori scelgono in media fino a 3-4 strutture prima di fare una scelta;
      • Le stime dichiarano che il ROI (return of investment ) è meno di 4 settimane;

      Tutti i dati posti sopra sono verificati e ricercabili su Google (in inglese). Se sei interessato, o vuoi approfondire, contattami !